• Home
  • News
  • Celebrazione del Capitolo Generalissimo dei Frati Francescani in Umbria

Celebrazione del Capitolo Generalissimo dei Frati Francescani in Umbria

Dal 29 maggio al 2 giugno 2017 si terrà a Foligno (PG) il Capitolo Generalissimo. Una esperienza di comunione fraterna, finalizzata alla crescita nella fedeltà creativa al carisma che il Signore ha donato alla Chiesa attraverso san Francesco d’Assisi. All’evento parteciperanno rappresentanze dei Frati  francescani dell’Umbria (Minori, Conventuali, Cappuccini e TOR). In programma sono previsti anche interventi e presenze tra cui quelle dei Vescovi delle Diocesi umbre e dei Ministri generali dei quattro Ordini francescani.

A partire dal Concilio Vaticano II i quattro Ordini francescani hanno fatto passi importanti nella linea della comunione. Nel corso dei decenni sono state tante le iniziative che hanno fatto crescere la conoscenza e la stima reciproca tra le diverse famiglie francescane. Due momenti significativi di questo cammino sono stati sicuramente il Capitolo delle Stuoie celebrato nel 2009 e la pubblicazione delle Fonti Francescane, nel 750° anniversario della morte di san Francesco.


Inoltre, la ricorrenza di due eventi importanti nella storia francescana: l’VIII Centenario del «Perdono d’Assisi» – che stiamo celebrando e si chiuderà il 2 agosto di quest’anno – ed il V Centenario della bolla di Papa Leone X «Ite vos» del 1517, ha dato ulteriore impulso al desiderio di camminare insieme e crescere nella comune vocazione e missione.
Nel 2015, perciò, è nata l’idea di un “sinodo” delle Famiglie francescane (Frati Francescani in Capitolo), cioè la condivisione di un itinerario che, prendendo spunto dalla memoria storica, porti a scegliere e ad attuare insieme, in modo nuovo, iniziative di evangelizzazione. Si tratta di un itinerario di quattro anni (2015-2018) che ha come fine ultimo la crescita nella fedeltà creativa al carisma, congiunta ad una testimonianza maggiormente incisiva e costruttiva. Le tappe di questo cammino sono le seguenti:

 

2015: “Illumina le tenebre del cuore mio : un anno di preparazione durante il quale “ricordare” e “comprendere”. Cioè sviluppare alcuni approfondimenti di carattere storico-critico delle vicende dell’Ordine e del suo sviluppo pluriforme, rilette alla luce dell’attuale visione teologica della vita consacrata e attraverso le categorie di comune interesse oggi per i frati (fraternità, autorità, libertà, ecc.). Il momento centrale di questa prima tappa è stata la convocazione di una assemblea fraterna che ha avviato ufficialmente l’itinerario pluriennale.

2016: “Quello che non sappiamo perdonare tu, o Signore, fa che perdoniamo (Pater 8: FF 273): il 2016 è stato l’anno centenario del Perdono di Assisi, durante il quale i frati sono stati invitati ad accogliere nuovamente la misericordia del Signore. A tal scopo, è stato proposto alle comunità francescane di attuare percorsi penitenziali di perdono e di accoglienza gioiosa della misericordia, che si sono tradotti poi nella Celebrazione del Perdono: una manifestazione concreta di riconciliazione delle famiglie francescane e di testimonianza dell’amore fraterno, celebrata l’11 luglio, a 500 anni della pubblicazione del breve Romanum Pontificem (missiva con la quale Papa Leone X convocava il “Capitolo generalissimo” per la Pentecoste del 1517, al fine di risolvere tutte le contumelie tra i francescani del I Ordine). In tale circostanza è stato annunciato l’appuntamento più significativo del 2017: il “Capitolo generalissimo”.

2017: “E in questo amali e non pretendere che siano cristiani migliori”  (Lmin 7: FF 234): il 2017 è l’anno Centenario della bolla di Papa Leone X «Ite vos», detta anche Bolla unionis, ma che invece produsse la separazione. È l’anno dedicato alla fraternità e a tal fine si celebrerà un “Capitolo generalissimo” dal 29 maggio (giorno del 500° anniversario della pubblicazione della Ite vos) al 2 giugno, con il quale si intende adempiere simbolicamente alla convocazione del Capitolo – mai celebrato – contenuta nella missiva del 1517 di Papa Leone X. L’evento si propone come esperienza di comunione per mettere a tema lo stile della vita fraterna. L’anno 2017 avrà il suo culmine con il pellegrinaggio da Papa Francesco il 29 novembre (giorno anniversario in cui si celebra la pubblicazione della Regola), per essere riconfermati nel carisma ricevuto da Dio ottocento anni fa e ricevere nuovamente dalla Chiesa, come Fraternità del I Ordine, la Regola che verrà riconsegnata ai Ministri generali.

2018: “Voglio mandarvi tutti in Paradiso” (Diploma di Teobaldo: FF 2706/10-11): l’ultimo anno sarà dedicato alla evangelizzazione, con l’intento di spalancare gli orizzonti francescani al futuro, gioiosi di annunciare la salvezza. La missione si tradurrà concretamente nella realizzazione di progetti condivisi e scelti in “Capitolo”, che esprimano la bellezza dell’intera famiglia francescana unita dalla medesima ispirazione originaria e dall’unica finalità. La redazione di una sorta di documento post sinodale, cioè successivo al cammino di fede fatto insieme, porterà a sintesi l’iter dell’esperienza vissuta e della riflessione, consegnando alle “nuove generazioni” i possibili sviluppi.

Per conoscere il programma del Capitolo Generalissimo clicca qui

Scarica qui l'itinerario quadriennale dei Frati Francescani in Capitolo. 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.