Shalom & Pace e bene – Giornata di dialogo ebraico cristiano

 

Il CEFID - Centro Francescano Internazionale per il Dialogo di Assisi dei Frati Minori Conventuali e l’Associazione Amicizia Ebraico Cristiana di Livorno organizzano per il 2 giugno 2015 un incontro dal titolo Shalom & Pace e bene. La spiritualità ebraica e francescana si incontrano.  Ecco il programma dell’evento che si svolgerà nel Chiostro di Sisto IV della Basilica di San Francesco.

ore 16.30: Saluti e introduzione
fr. Mauro Gambetti OFMConv. Custode del Sacro Convento
Rav Yair Didi Rabbino Capo di Livorno
Dott. Vittorio Robiati Bendaud Amicizia Ebraico Cristiana
fr. Silvestro Bejan Direttore del CEFID

ore 17.00: Il saluto ebraico “Shalom”
Dott.ssa Yarona Pinhas Scrittrice e studiosa di mistica e di arte ebraica

ore 17.30:Il saluto francescano “Pace e Bene”
fr. Andrea Vaona, OFMConv. Docente presso la Facoltà Teologica Triveneto

Progetto “Oreb”. Intermezzi musicali con il sax
di Dimitri Grechi Espinosa

Moderatore: Roberto Olla scrittore e giornalista del Tg1

Per informazioni: tel.: 075.815193 | e-mail: cefid.assisi@gmail.com

 

Frate Francesco: Tracce, parole, immagini. Presentata la mostra

Venerdì 24 aprile, alle ore 17:00, presso il Salone Papale del Sacro Convento, si è svolta la presentazione della mostra documentaria “Frate Francesco: tracce, parole, immagini” con i più antichi manoscritti e documenti riguardanti il Santo di Assisi provenienti Fondo Antico della Biblioteca comunale di Assisi presso la Biblioteca del Sacro Convento di Assisi. La mostra, allestita tra novembre 2014 e gennaio 2015 a New York, presso la sede ONU e al Brooklyn Borough Hall, con un grande successo di visitatori, viene ora riproposta presso il Museo del Tesoro della Basilica di S. Francesco in Assisi nel periodo dal 28 marzo al 31 maggio 2015.
L’incontro è stato aperto dal saluto di p. Mauro Gambetti, Custode del Sacro Convento, e a seguire da quelli di mons. Domenico Sorrentino, Vescovo di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino, dell’on. Catiuscia Marini, Presidente della Regione Umbria, della dott.ssa Luisa Montevecchi, Direttore del Segretariato regionale dei beni e delle attività culturali e del turismo per l’Umbria, organo periferico del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, e del dott. Gianni Letta membro e rappresentante per l’occasione del Comitato d’Onore della mostra, più volte sottosegretario alla Presidenza del Consiglio. Tracceparoleimmagini01Il prof. Giovanni Grado Merlo, professore ordinario di Storia del Cristianesimo presso l’Università degli Studi di Milano e presidente della Società Internazionale di Studi Francescani, ha presentato il catalogo della mostra, evidenziando come la collaborazione di numerosi studiosi, con competenze e impostazioni variegate e complementari, ha prodotto un testo ricco ed interessante, utile per un approfondimento non solo del percorso espotivito della mostra ma anche di alcune tematiche rilevanti nell’ambito degli studi francescani, quali il rapporto di Francesco con la Sede apostolica o la “questione” della relazione tra il Francesco “della storia” e “delle leggende”.
P. Pierangelo Massetti, direttore del Laboratorio di restauro del libro dell’Abbazia di Praglia (PD), ha presentato brevemente l’intervento di restauro compiuto sui 13 manoscritti esposti (insieme ad essi nella mostra si trovano anche sei documenti di archivio, per un totale di 19 pezzi). Dopo un intervento musicale del coro da camera della Cappella musicale della Basilica di San Francesco, diretto da P. Giuseppe Magrino, con Ermanno Vallini al violoncello e Eugenio Becchetti all’organo positivo, l’assemblea è stata divisa in due gruppi: mentre una metà iniziava la visita alla mostra nei locali dell’attiguo Museo del Tesoro, l’altra metà poteva visionare il documentario relativo ai due allestimenti newyorchesi, presso l’ONU e presso il municipio di Brooklyn, realizzato da i-Italy TV. Al termine della presentazione il consorzio Umbria and Francesco’s Ways ha offerto ai partecipanti un buffet con prodotti enogastronimici di alcune aziende umbre.

 

2500 giovani pellegrini da Venezia ad Assisi

Il colpo d’occhio è incredibile: domenica 19 aprile la Chiesa superiore gremita di una folla di 2500 ragazzi delle scuole medie della Diocesi di Venezia, accompagnati da un nutrito gruppo di sacerdoti, animatori, insegnanti e genitori. La messa presieduta dal Patriarca mons. Francesco Moraglia era l’ultima tappa di una “tre giorni” di pellegrinaggio nei luoghi significativi di Assisi, attraverso al quale i ragazzi di Venezia hanno potuto scoprire la gioia della vita attraverso l’esperienza del santo di Assisi, il suo saper stare con gli altri, il suo rapporto con la natura.
Il Patriarca nell’omelia ha parlato ai ragazzi della conversione di Francesco, “quando il ragazzo spensierato e spendaccione, il re delle feste, accetta di compiere un atto di gratuità abbracciando il lebbroso” ed ha aggiunto: Francesco è un  uomo lontano nel tempo, vissuto quando ancora non era stata neppure scoperta l’America, ma ancora oggi egli ci sfida a rischiare e a fidarsi di Dio” come ha fatto lui. C’è infatti “un Francesco in ciascuno di noi”.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.