Tommaso da Celano racconta che Francesco nutriva un amore "indicibile" per Maria Madre di Gesù, che ha reso il Re dell'universo nostro fratello. Francesco manifestava questo inteso legame interiore con lei con canti e preghiere particolari (v. Vita seconda del Celano CL 198 : FF 786). Al momento della sua morte, poi, ha voluto essere condotto alla Porziuncola, un luogo per lui particolarmente caro proprio a motivo della sua devozione a Maria.