Area Notizie

Il Sacro Convento parteciperà alle iniziative dell'Ufficio nazionale per la pastorale del turismo e dello sport, in programma per tutta l'estate 2021 con il titolo "Ora viene il bello".

Lo farà in particolare con due proposte:
- la "Notte dei santuari. Guarda il cielo e conta le stelle...", l'evento iniziale fissato per martedì 1 giugno, che nella chiesa inferiore della Basilica prevede alle h. 21.00 l'apertura della "porta della speranza", un tempo di silenzio e preghiera personale nella cripta della Tomba di san Francesco, seguito dalla Preghiera di Compieta e dalla Benedizione di san Francesco;
- "Hope&Pray", per illuminare la vita attraverso l’ascolto di sé e della Parola, attraverso la fiducia nel domani e l’affidamento a Dio, alla Vergine e ai Santi. Nella basilica di San Francesco si svolgerà ogni venerdì e ogni sabato, da giugno a settembre, con l'apertura della cripta, dalle 21 alle 22, per la preghiera personale silenziosa e la celebrazione comunitaria della preghiera di compieta alle ore 22.

Anche le altre iniziative di "Ora viene il Bello 2021" intendono offrire una gamma di esperienze in cui poter riprendersi il respiro della vita attraverso l’esperienza del Santuario, il tempo libero, il turismo, lo sport e l’ospitalità religiosa. Per ulteriori informazioni su tutte le proposte , visita il sito di "Ora viene il bello".

Il Sacro Convento aderisce così al Manifesto-azione di "Ora viene il bello 2021". Ecco il testo integrale:
"Noi manifestiamo l’impegno a risvegliare la speranza nel nostro Paese.
Manifestiamo l’impegno a lavorare con le realtà del territorio che aderiscono al Manifesto-Azione per costruire reti di collaborazione sincera.
Manifestiamo l’impegno a realizzare sul territorio esperienze capaci di far sentire ogni uomo e donna ospitati da comunità che sanno ascoltare, accompagnare e generare sogni e speranze.
Manifestiamo l’impegno a scegliere la gentilezza come stile, con un atteggiamento che racconta simpatia ed empatia verso tutti, in modo incondizionato.
Manifestiamo l’impegno ad essere sempre onesti e trasparenti nell’offerta delle esperienze, consapevoli che daranno a tutti la possibilità di trovare un pizzico di speranza per aver partecipato e a molti un pezzo di pane da portare a casa per aver lavorato.
Noi vogliamo che da questa visione, scaturiscano azioni di speranza per il nostro Paese.
Ci promettiamo di ideare, animare e promuovere esperienze che ci diano la possibilità di avvicinarci agli uomini e alle donne con cui abbiamo condiviso la fatica di questo tempo difficile.
Ci promettiamo di ideare, animare e promuovere esperienze che diano a noi e ai nostri ospiti la possibilità di esprimere tutto il vissuto con i fatti e le emozioni che possono diventare racconto.
Ci promettiamo di ideare, animare e promuovere esperienze che diano a noi e ai nostri ospiti la possibilità di ascoltarci, per ospitare i dolori e i sogni, le lacrime e i sorrisi e fare esperienza di pace.
Ci promettiamo di ideare, animare e promuovere esperienze che diano a noi e ai nostri ospiti la possibilità di guardarci con occhi trasparenti e rinnovati da sincerità, accoglienza e simpatia.
Ci promettiamo di ideare, animare e promuovere esperienze che diano a noi e ai nostri ospiti la possibilità di conoscerci, per apprezzare tutto ciò che di bello custodisce la vita di ciascuno.
Ci promettiamo di ideare, animare e promuovere esperienze che diano a noi e ai nostri ospiti la possibilità di comprenderci come attori protagonisti nella storia di un mondo che è casa comune.
Ci promettiamo di ideare, animare e promuovere esperienze che diano a noi e ai nostri ospiti la possibilità di cercare punti di contatto per uscire dalle esperienze con la speranza rinnovata e con l’impegno a continuare a camminare e cercare fatti e volti per cui stupirsi davanti ad una vita che non smette mai di essere sorprendentemente bella".